Comprare casa: cresce la percentuale di chi destina un capitale più elevato

1 Ottobre 2019, di Alessandra Caparello

Quanto soldi hanno in tasca gli italiani per poter comprare casa? E’ l’ufficio studi del gruppo Tecnocasa che individua la disponibilità di spesa per l’acquisto della casa relativa al mesi di luglio 2019.

Rispetto a sei mesi fa, dice l’ufficio studi, si registrano dei cambiamenti in linea con il trend che sta intraprendendo il mercato immobiliare. Infatti, aumenta la percentuale di chi destina un capitale più elevato all’acquisto della casa, anche in seguito alla ripresa dei prezzi che sta interessando alcune grandi città.

La maggiore concentrazione della disponibilità di spesa è nella fascia più bassa, fino a 119 mila € (26,9%), seguita con il 23,6% dalla fascia tra 120 e 169 mila € ed il 22,1% compresa tra 170 a 249 mila euro. Rispetto alla media delle grandi città si discostano – Roma e Milano dove la maggioranza delle richieste riguarda immobili dal valore compreso tra 250 e 349 mila euro (24,2% per Roma e Milano 24%). A Firenze e Bari invece, vi è una maggiore concentrazione nella fascia compresa tra 170 e 249 mila euro, rispettivamente con 36,3% e 27,2%. L’ufficio studi di Tecnocasa poi segnala che a Bari il 27,1% delle richieste è concentrato nella fascia di spesa più bassa (da 120 a 169 mila €). A Bologna incide maggiormente la fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila € con il 31,5%, mentre nelle altre grandi città, Genova, Napoli, Palermo, Torino e Verona la disponibilità di spesa resta concentrata nella fascia di spesa inferiore a 120 mila euro.