Accorpamento ferie per aumentare giorni lavorativi e far crescere il Pil

17 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Spunta l’ipotesi di un accorpamento delle festività per aumentare i giorni lavorativi e dunque il prodotto interno lordo. L’idea è stata confermata in ambienti governativi e potrebbe essere esaminata già dal prossimo cdm di venerdì sulla base del parere di quattro ministeri chiave.

Dell’ipotesi di «razionalizzare» le festività, riferiscono fonti ministeriali, si è discusso nel preconsiglio svoltosi lunedì pomerigio a palazzo Chigi. In particolare, il sottosegretario Antonio Catricalà avrebbe chiesto ai tecnici di diversi dicasteri di presentare entro breve un parere in modo che il provvedimento possa arrivare sul tavolo del Consiglio dei ministri già questo venerdì. Non si conoscono ancora i dettagli del testo.

Tuttavia, alcune settimane fa, il sottosegretario Gianfranco Polillo, aveva sottolineato che riducendo il numero di giorni non lavorati di una settimana avrebbe portato ad un aumento del pil di circa un punto percentuale. Altre fonti di Governo si limitano a confermare che l’ipotesi di una razionalizzazione delle festività è in campo, sottolineando però che si attende il parere di «quattro ministeri chiave» per capire se si potrà intervenire già questa settimana.