Accenture annuncia una successione all’alta dirigenza: William D. Green manterrà il ruolo di pr

21 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il consiglio di amministrazione di Accenture (NYSE: ACN) ha nominato oggi Pierre Nanterme amministratore delegato con validità a partire dal 1° gennaio 2011. Nanterme entrerà a fare parte del consiglio di amministrazione della società con effetto immediato. L’attuale presidente e amministratore delegato William D. Green manterrà il proprio ruolo di presidente. “Questo è il momento giusto per rafforzare ulteriormente la leadership globale di Accenture. Accenture sta cavalcando un’onda di forte crescita e, guardando al futuro, si trova in una posizione migliore rispetto a qualunque altro momento della sua storia”, ha affermato Green. “L’importante coinvolgimento di Pierre sia nello sviluppo sia nella consegna della nostra strategia di crescita, nonché il suo ruolo di senior leader nella nostra società, tutto indica una transizione senza soluzione di continuità. Non vedo l’ora di lavorare a stretto contatto con Pierre, nell’accelerazione dell’esecuzione della nostra strategia aziendale e nella guida di Accenture nella prossima fase di crescita”. Nanterme ricopre attualmente il ruolo di direttore esecutivo del gruppo operativo globale dei Servizi finanziari di Accenture, posizione che detiene dal 2007. Nei suoi 27 anni con Accenture ha ricoperto un’ampia varietà di posizioni di leadership nelle diverse dimensioni operative dell’azienda. Ha avuto anche il ruolo di dirigente responsabile della strategia aziendale concernente il capitale umano e della progettazione e della realizzazione del modello operativo globale. “Pierre è un leader consolidato, il cui profilo costellato di successi nella gestione di parti fondamentali della nostra attività, la capacità di forgiare le più importanti relazioni con i clienti, l’esperienza nella costruzione di team eccellenti e l’impegno verso il nostro personale, lo rendono la scelta perfetta per essere il prossimo amministratore delegato”, ha affermato Green. Sir Mark Moody-Stuart, direttore capo del consiglio di Accenture, ha dichiarato: “Pierre possiede tutte le qualifiche che riteniamo cruciali per guidare Accenture: un’acuta comprensione del mercato globale e dello scenario competitivo, un impegno profondamente radicato nel servire i clienti e consegnare valore agli azionisti e una vera passione per il personale di Accenture. Parlando a nome del consiglio, vorrei dire che aspettiamo con ansia di lavorare a stretto contatto con Pierre nel suo ruolo di amministratore delegato. “Nel contempo, siamo lieti di poter continuare a trarre vantaggio dalle profonde conoscenze e dall’esperienza di Bill nel suo ruolo attivo di presidente. Bill è stato un presidente e un amministratore delegato eccezionale e con la sua leadership, nonché con la sua capacità innata di stimolare, motivare e ispirare le persone che lo circondano, incarna veramente i valori che sono il fulcro del successo di Accenture. L’abbinamento di questi due dirigenti esperti fornirà ad Accenture un vero vantaggio sul mercato”. Green continuerà a ricoprire un ruolo chiave e a essere coinvolto attivamente nell’attività di Accenture. Manterrà la presidenza del consiglio di amministrazione, il ruolo di consigliere per Nanterme e il proprio coinvolgimento nella pianificazione della strategia aziendale a lungo termine di Accenture. Continuerà, inoltre, a rappresentare Accenture presso i clienti in tutto il mondo e i leader di imprese e amministrazioni pubbliche, a promuovere l’impegno civico aziendale Skills to Succeed (competenze per il successo) di Accenture e a rappresentare Accenture presso i gruppi esterni più importanti. “Sono orgoglioso e davvero onorato di essere stato selezionato amministratore delegato di Accenture”, ha dichiarato Nanterme. “Nell’attesa di continuare a lavorare a stretto contatto con Bill e il nostro eccezionale team dirigenziale, rimaniamo concentrati sugli obiettivi aziendali e finanziari per l’esercizio fiscale 2011 e oltre. Mi impegnerò a portare avanti la nostra strategia di assistenza ai clienti, per aiutare le loro imprese a ottenere ottimi risultati, e i nostri impegni verso gli azionisti di Accenture. Credo che le oltre 200.000 persone che compongono il nostro staff siano i migliori professionisti del settore e che il nostro gruppo dirigenziale non abbia eguali per esperienza, capacità e profondità. Sono elettrizzato per il nostro futuro e l’opportunità di guidare questa grande società”. Accenture ha dichiarato che non sono stati apportati cambiamenti alla previsione economica per l’esercizio fiscale 2011 fornita dalla società nell’annuncio del 30 settembre sui profitti del quarto trimestre e dell’esercizio finanziario 2010. Pierre Nanterme Pierre Nanterme, 51 anni, opera con sede a Parigi. Attualmente ricopre il ruolo di direttore esecutivo del gruppo operativo dedicato ai Servizi finanziari di Accenture, che si occupa dei clienti nel settore bancario, assicurativo e dei mercati dei capitali. Prima di assumere l’attuale carica nel settembre 2007, il Sig. Nanterme ricopriva il ruolo di dirigente di Accenture, responsabile principalmente della strategia aziendale concernente il capitale umano, nonché la progettazione e la realizzazione del suo stimatissimo modello operativo globale. In tale ruolo, era anche attivamente coinvolto nell’elaborazione del modello di assistenza clienti e della strategia globale di Accenture. Prima di essere nominato dirigente nel 2006, il Sig. Nanterme era responsabile di molte aree dell’attività di Accenture, tra cui la politica dei Servizi finanziari in Europa, Africa e America Latina, l’unità operativa dei Servizi finanziari centrali europei, il gruppo del settore assicurativo a livello globale e la politica della strategia nell’Europa occidentale. Il Sig. Nanterme ha inoltre ricoperto il ruolo di amministratore delegato nazionale di Accenture in Francia dal novembre 2005 alla fine dell’agosto 2007. Al di fuori di Accenture, il Sig. Nanterme è presidente dell’associazione di consulenza francese (SYNTEC) e dal settembre 2005 è presidente della commissione degli affari economici dell’associazione industriali francesi (MEDEF). Il Sig. Nanterme è entrato in Accenture nel 1983 e ne è divenuto socio nel 1993. Si è laureato alla scuola aziendale ESSEC (Ecole Superieure des Sciences Economiques et Commerciales) di Parigi. William D. Green William D. Green, 57 anni, è membro del consiglio di amministrazione di Accenture dal suo inizio nel 2001, amministratore delegato dal settembre 2004 e ha assunto il ruolo aggiuntivo di presidente nel settembre 2006. Prima di divenire amministratore delegato, il Sig. Green ricopriva la carica di direttore operativo di Accenture nei Servizi ai clienti, con responsabilità gestionali generali per tutti i gruppi operativi della società. Ha anche ricoperto il ruolo di direttore esecutivo del gruppo operativo Comunicazioni e alta tecnologia e del gruppo operativo Risorse. Inoltre, è stato amministratore delegato dell’attività di Accenture negli Stati Uniti. Il Sig. Green è entrato in Accenture nel 1977. La teleconferenza di domani Accenture terrà domani, giovedì 21 ottobre, una teleconferenza con William D. Green e Pierre Nanterme alle ore 8:00 a.m. EDT [1:00 p.m. GMT]. Per partecipare, comporre il numero +1 (800) 401-8436 [+1 (612) 332-0632 fuori da Stati Uniti, Porto Rico e Canada] circa 15 minuti prima dell’inizio programmato della conferenza. Sarà inoltre possibile accedere alla teleconferenza in diretta dalla sezione Relazioni con gli investitori del sito web di Accenture all’indirizzo www.accenture.com. La riproduzione della teleconferenza sarà disponibile online all’indirizzo www.accenture.com a partire dalle ore 11:00 a.m. EDT di giovedì 21 ottobre; e sarà anche disponibile telefonicamente al numero +1 (800) 475-6701 [+1 (320) 365-3844 fuori da Stati Uniti, Porto Rico e Canada], inserendo il codice di accesso 175162. Informazioni su Accenture Accenture è un’azienda globale di consulenza gestionale, servizi tecnologici e outsourcing, che impiega circa 204.000 persone al servizio dei clienti in oltre 120 paesi. Abbinando un’esperienza impareggiabile, capacità complete in tutti i settori e in tutte le funzioni aziendali e una vasta ricerca sulle società di maggiore successo al mondo, Accenture collabora con i suoi clienti, aziende e pubbliche amministrazioni, per aiutarli ad ottenere ottimi risultati. Con il proprio impegno civico aziendale Skills to Succeed (competenze per il successo), Accenture è dedicata a fornire a 250.000 persone in tutto il mondo le competenze necessarie per trovare un lavoro o costruire un’impresa entro il 2015. Nell’esercizio fiscale conclusosi al 31 agosto 2010, la società ha generato entrate nette pari a 21,6 miliardi di dollari americani. Il sito web è www.accenture.com. Dichiarazioni previsionali Le dichiarazioni contenute nel presente comunicato stampa che non facciano riferimento a fatti storici e a discussioni in esso contenute, possono essere definite dichiarazioni previsionali ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. Tali dichiarazioni comprendono una serie di rischi, incertezze e altri fattori che potrebbero causare risultati reali materialmente diversi da quelli espressi o sottintesi. Sono inclusi, a titolo indicativo ma non limitativo, i seguenti rischi: i nostri risultati operativi potrebbero essere influenzati negativamente dalle condizioni economiche e politiche e dagli effetti di queste condizioni sulle imprese dei nostri clienti e sui livelli di attività aziendale; lo scenario dei prezzi continua a rimanere competitivo e la nostra redditività potrebbe subire ripercussioni se non siamo in grado di migliorare i nostri prezzi e mantenere tassi di utilizzo favorevoli; la nostra redditività potrebbe risentire della nostra eventuale incapacità di prevedere il costo e la complessità dell’esecuzione del nostro lavoro o di controllare i nostri costi; i nostri risultati aziendali e finanziari potrebbero subire un impatto negativo se non siamo in grado di continuare a fornire competenze e risorse in equilibrio con la domanda dei clienti e se non siamo in grado di impiegare un numero sufficiente di dipendenti dotati delle competenze e delle conoscenze necessarie; i nostri risultati operativi potrebbero subire ripercussioni negative derivate dalla nostra eventuale incapacità di espansione e di sviluppo dei nostri servizi e delle nostre soluzioni in risposta ai cambiamenti nella tecnologia e nella domanda; i mercati di consulenza, integrazione dei sistemi, tecnologia e outsourcing sono estremamente competitivi e potremmo non essere in grado di competere in maniera efficace; le nostre entrate, la nostra crescita economica e i nostri profitti in dollari americani potrebbero essere inferiori se il dollaro americano aumenta rispetto ad altre monete, soprattutto l’euro e la sterlina inglese; il nostro lavoro con i clienti delle amministrazioni pubbliche ci espone a rischi aggiuntivi nell’ambiente contrattuale dello stato; i clienti potrebbero non essere soddisfatti dei nostri servizi; i nostri risultati operativi potrebbero subire un impatto negativo se i nostri clienti dovessero terminare i contratti sottoscritti con la nostra società; i nostri servizi di outsourcing ci sottopongono a rischi operativi e finanziari; i nostri risultati operativi potrebbero essere influenzati negativamente dal tipo e dal livello di spesa tecnologica dei nostri clienti; la nostra attività potrebbe subire ripercussioni negative risultanti dalla responsabilità legale derivata dalle nostre soluzioni e dai nostri servizi; le nostre operazioni globali, inclusa la rete di consegna globale, sono soggette a rischi complessi, alcuni dei quali indipendenti dal nostro controllo; potrebbero sorgere responsabilità dall’eventuale incapacità dei nostri subappaltatori o di altre terze parti di consegnare, puntualmente o del tutto, i propri contributi; l’azione legislativa e normativa potrebbe ripercuotersi su di noi materialmente e negativamente; potremmo essere sottoposti a critiche e pubblicità negativa per quanto riguarda la costituzione della nostra società in Irlanda; potremmo non riuscire a raggiungere i nostri obiettivi aziendali se non siamo in grado di gestire le sfide organizzative correlate alle nostre dimensioni; il consolidamento nei settori in cui operiamo potrebbe incidere negativamente sulla nostra attività; la nostra capacità di attirare gli affari e mantenerli può dipendere dalla nostra reputazione sul mercato; il prezzo delle nostre azioni potrebbe fluttuare a causa di numerosi fattori, tra cui la variabilità delle entrate, dei risultati operativi e della redditività; nonché i rischi, le incertezze e gli altri fattori trattati nel capitolo Fattori di rischio all’interno della nostra ultima relazione annuale sul Modello 10-K e sugli altri documenti depositati o consegnati alla SEC (Securities and Exchange Commission). Le dichiarazioni nel presente comunicato stampa sono valide solo alla data del rilascio e Accenture non si assume alcun incarico per l’aggiornamento di qualunque dichiarazione previsionale fornita nel presente comunicato stampa o per l’adeguamento di tali dichiarazioni ai risultati effettivi o ai cambiamenti delle aspettative di Accenture. FOTO DISPONIBILI: Le foto in alta risoluzione, pronte per la pubblicazione, di Pierre Nanterme e William D. Green sono disponibili per l’uso editoriale sul sito: http://newsroom.accenture.com/photo. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

AccentureFred Hawrysh, +1 [email protected] Pachetti, +1 [email protected]