ACCAVALLARE LE GAMBE ALZA LA PRESSIONE

18 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Milano, 18 giu – Accavallare le gambe fa alzare la pressione di circa il 4 per cento. Lo rivela uno studio dell’Università di Nijmegen presentato al 17.mo congresso della Società Europea dell’Ipertensione in corso a Fieramilanocity sotto la presidenza di Giuseppe Mancia dell’Università di Milano-Bicocca e dell’Ospedale San Gerardo di Monza. Un gruppo di ricercatori olandesi ha studiato 102 persone, tra i 38 e i 68 anni, alcuni ipertesi in terapia, altri diabetici che assumevano o meno farmaci antipertensivi e altri ancora sani. A tutti hanno misurato la pressione – con uno strumento che si applica ad un dito e che monitorizza un battito per volta – mentre accavallavano le gambe stando seduti, mettendo un ginocchio sopra l’altro proprio in quella posizione in cui la consuetudine vuole che ci si debba sedere per stare “composti”. Irisultati sono davvero interessanti. Con le gambe accavallate, da seduti, il cuore pompa una quantità di sangue decisamente più significativa e il suo lavoro aumenta dell’8,5 per cento; la pressione media sale del 4 per cento e la frequenza cardiaca si riduce del 2,4 per cento. Senza differenze tra uomini e donne, giovani e anziani, grassi e magri. La pressione sale in tutti, anche se di più in quelli che soffrono di diabete.