A Piazza Affari vendite da “stress” test

5 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Altra seduta negativa quella di oggi a Piazza Affari, dopo la pessima performance della settimana precedente, con il clima condizionato dall’attesa per gli stress test, che ha alimentato le vendite sui titoli bancari. Panorama ribassista anche per le altre borse europee, orfane oggi di Wall Street, rimasta chiusa per festività. Sul mercato valutario, l’euro è in calo nei confronti del biglietto verde a 1,253 dollari, dopo la forte rimonta messa a segno venerdì, sulla scia dei dati deludenti sul mercato del lavoro statunitense. A frenare la moneta unica, anche le ultime statistiche macroeonomiche, che hanno evidenziato la caduta sui minimi del trimestre dell’indice PMI servizi di Eurolandia. Tuttavia, sono giunte buone notizie dall’indice di fiducia degli investitori della zona euro, rilevato dalla società di ricerca Sentix, che nel mese di luglio ha segnato una salita inaspettata rispetto a giugno. Tra gli indici milanesi, il Ftse All-Share registra una contrazione dell’1,07% a 19.419,19 punti mentre il Ftse Mib cede l’1,18% a 18.848,56 punti. Domina la lettera nel principale paniere, eccezion fatta per Pirelli che conferma la tonicità dell’intera seduta. Il titolo infatti si è mosso in controtrend rispetto all’indice di riferimento, in un contesto positivo per il settore automotive, dopo i buoni risultati preliminari annunciati venerdì dalla tedesca Continental per l’anno ed il primo semestre 2010. Alta tensione per le banche con i maggiori cali che interessano la Popolare Milano, il Banco Popolare e Intesa Sanpaolo. Tra i petroliferi, pesanti le perdite di Tenaris e Saipem mentre è più contenuta la discesa di Eni che insieme ad Acegas-Aps ha acquistato le attività energetiche di IRIS Gorizia. Corre Atlantia dopo la notizia che Sintonia ha acquistato sul mercato oltre 24 milioni di euro di titoli e la sospensione di Abertis, alla borsa di Madrid, dopo indiscrezioni stampa su un possibile buyout da parte di La Caixa e Acs. Sul completo, denaro su AS Roma mentre è stato aggiornato a dopo le 18.00 l’incontro Unicredit-Italpetroli.