A Piazza Affari giorno dei dividendi, stacco cedole per 63 gruppi

22 Maggio 2017, di Mariangela Tessa

Pioggia di dividendi oggi a Piazza Affari, notoriamente la giornata più ricca dell’anno per gli azionisti. Sono in totale 63 le società quotate che staccano la cedola per i propri azionisti e tra queste 22 sono quelle quotate sul listino principale del FtseMib. Da mettere in conto, un ribasso dei valori di Borsa che secondo gli analisti si aggirerà attorno ad un punto e mezzo.

A pagare il dividendo sono soprattutto titoli bancari e industriali. Le due principali big, in termini di capitalizzazione di Borsa, sono Intesa San Paolo e Assicurazioni Generali. La prima paga un dividendo per le azioni ordinarie del 6,39% e per le risparmio del 7,12%, per un totale di circa 3 miliardi, la seconda del 5,2%, per circa 1,2 miliardi di euro.

Una cedola superiore al 5% viene pagata anche da Azimut e UnipolSai, mentre leggermente sotto sono Snam, Unipol e Italgas (al primo dato dopo lo scorporo e la quotazione). Nell’elenco c’è anche Leonardo-Finmeccanica che paga 14 centesimi (lo 0,94%) e che torna al dividendo dopo alcuni anni.

Fuori dal paniere del Ftse Mib, oggi sarà giornata di stacco cedola anche per un’altra quarantina di quotate milanesi tra cui tra cui Cir, Cairo Communication, Cementir, Caltagirone, Parmalat, Tod’s, Geox, Fila, Salini Impregilo, Saras, EiTower, Inwit e Rai Wai.