415 EURO PER UN GIORNO A MILANO

7 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Milano, 7 set – A Milano un businessman in viaggio di affari spende giornalmente in media 415,75 euro. Ben 13 città in Europa risultano più care: irraggiungibile Francoforte (749,1 euro), ma anche Barcellona (547 euro), Ginevra (523 euro), Londra (509,77 euro), Bruxelles (463,30 euro) e Parigi (434,50 euro) precedono Milano. Anche Roma risulta meno conveniente (466,20 euro, al 7° posto nella classifica europea). Le città meno care tutte in Est-Europa: Sofia (184,80 euro), Budapest, Varsavia e Bratislava. A fare bene alle tasche di chi viaggia per affari a Milano è soprattutto il costo per un pranzo per una persona: con 20,75 euro Milano é la seconda città meno cara (superata solo da Sofia: 17,44 euro). Ma il capoluogo lombardo conviene anche se consideriamo il costo per due viaggi in taxi di 5 km in città (40,50 euro: al 13° posto in Europa) e quello di un drink nel bar dell’albergo (13 euro: 12° posto). In media europea il costo di una notte in albergo (compresa di colazione): 184,50 euro (prima Francoforte con 295 euro). Milano risulta invece più cara per le cene: per cenare per due persone (due porzioni a testa, compreso il vino) si arriva in media a pagare 155 euro (9° posto in Europa). Sono questi alcuni dati che emergono da una elaborazione della Camera di Commercio, attraverso il Lab MiM, su dati provenienti dall’Economist Intelligence Unit – Economist riferiti ai 32 principali centri europei. L’indice complessivo è calcolato tenendo presente il costo di 6 categorie (una notte in albergo, una cena di lavoro per due, un pranzo per uno, due viaggi di 5 km in taxi, l’acquisto di un quotidiano straniero, un drink nell’hotel dell’albergo).