2017 da incorniciare per i miliardari: sempre più numerosi e più ricchi

26 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

Crescono in numero e in patrimonio detenuto, confermando così il noto detto secondo il quale “piove sempre sul bagnato”. Stiamo parlando dei super-ricchi del pianeta che, nel 2017, hanno accumulato un patrimonio complessivo di 8,9 mila miliardi di dollari, con una crescita record del 19% rispetto all’anno precedente, la più forte mai osservata.

Ad incidere è in particolare l’apporto dei Paperoni cinesi, che hanno aumentato la loro ricchezza di quasi il doppio rispetto agli altri: un incremento del 39% a 1,12 mila miliardi di dollari. 

È quanto emerge dal consueto rapporto sulla ricchezza globale, pubblicato da UBS e dalla società di consulenza PwC, secondo cui, lo scorso anno, su scala mondiale i miliardari si sono attestati a 2.158, in aumento di 179 unità. In media, i super-ricchi hanno 63 anni e un patrimonio di 4,1 miliardi di dollari.

Come dicevamo, la Cina traina la crescita: nel 2006 c’erano solo 16 miliardari cinesi, mentre oggi il numero è salito a 373, quasi uno su cinque miliardari nel mondo. Solo nel 2017, nell’esercito dei ricchi se ne sono aggiunti 89, quasi tre volte di più che negli Stati Uniti e nella regione dell’Europa e del Medio Oriente.

Tuttavia, la regione delle Americhe continua ad avere la più alta concentrazione di ricchezza miliardaria, specialmente negli Stati Uniti, dove si trovano 3,1 trilioni di dollari (2,7 trilioni di euro).

Infine, l’Europa, dove il numero dei miliardari è aumentato del 4% e la loro ricchezza è cresciuta del 19% a 1,9 trilioni di dollari.