Tonfo Bitcoin: Cina vieta le initial coin offerings

4 settembre 2017, di Alberto Battaglia

La Cina ha messo al bando le Initial Coin Offerings (Ico), il recente strumento di finanziamento che, attraverso operazioni compiute in criptovalute acquista “tokens” dell’azienda emittente, che a loro volta iniziano ad avere un mercato. Un processo che, a differenza di una emissione di azioni, è slegata dalla vigilanza delle autorità ed espone gli investitori a molti più rischi. A dare la notizia è stato un report di Caixin che rivela come 60 piattaforme Ico siano finite nel mirino delle autorità di vigilanza. La Banca centrale cinese ha fatto sapere che le società che hanno già ultimato le proprie Ico debbono coordinare la restituzione dei fondi ricevuti, si legge in una nota dell’istituto.

Tutte le maggiori criptovalute hanno accusato il colpo di questa notizia: in particolare Ethereum, in calo oltre del 12%, ma anche Bitcoin (-3.48% al momento, ma ha ceduto in precedenza oltre il 5%). I prezzi del Bitcoin, la cripto valuta più popolare al mondo, hanno ceduto più di 200 dollari scendendo da a 4.584 a 4.350 dollari circa.

In Cina si stima che le Ico abbiano permesso alle aziende, in particole startup, di raccogliere l’equivalente di circa 400 milioni di dollari. Per le aziende che fanno il pieno di Bitcoin e Ether parte dell’attrattiva è data dalla facilità con la quale si può accedere ai finanziamenti senza fornire le stesse informazioni, necessarie nei processi tradizionali. La stessa piattaforma Ethereum si è finanziata grazie a una Ico, tramite la quale sono stati emessi Ether, il cui valore è poi ampiamente cresciuto.

Secondo Preston Byrne, analista attento da anni al mondo delle criptovalute (in termini scettici) la notizia della decisione cinese è l’inizio della concretizzazione dello scenario ribassista delineato in un suo ampio approfondimento: nel momento in cui le autorità pubbliche inizieranno a notare la potenziale pericolosità delle Ico si inizierà a limitarne il perimetro d’azione, e, di conseguenza a far scoppiare la bolla delle criptocurrency.

Il grafico sotto riportato mostra bene il successo del fenomeno delle Ico.

Hai dimenticato la password?