Tesla: nuova bufera nella sicurezza. Analista: “peggiore casa automobilistica al mondo”

16 aprile 2018, di Mariangela Tessa

Nuova bufera si abbatte su Tesla. Questa volta il gruppo automobilistico di Elon Musk finisce nell’occhio del ciclone per via della sicurezza nei suoi stabilimenti.  Secondo quanto riporta la stampa americana, citando un rapporto di RevealNews.org, la società non avrebbe registrato correttamente gli incidenti avvenuti in fabbrica. Errori di falsificazione allo scopo di mostrare una maggiore attenzione alla sicurezza, che in realtà il gruppo non avrebbe

Un esempio per tutti. Secondo le fonti, nella fabbrica di Fremont, in California, il pavimento non avrebbe corsie pedonali chiaramente segnalate, per via delle preferenze estetiche di Musk, che a quanto pare non ama il colore giallo.

Quello sulla sicurezza è solo l’ultimo di una serie di problemi, soprattutto di carattere finanziario, che sta mettendo ko Tesla. Come fa notare, Jim Colling, esperto del settore auto, in un articolo di Forbes, il gruppo di Musk si trova in una crisi di liquidità senza precedenti e dovrà raccogliere almeno 2 miliardi di dollari per adempiere ai suoi obblighi nel 2019 nei confronti degli obbligazionisti.

Non solo. Secondo Collins, Tesla è la peggiore casa automobilistica delle economie industrializzate.

“Musk aveva zero esperienza nel settore automobilistico quando ha fondato il gruppo e CTO JT Straubel – che detiene personalmente importanti brevetti di Tesla – ha sviluppato il suo amore per veicoli elettrici ricostruendo carrelli da golf” si legge nell’articolo“Tutto questo contribuisce a alimentare il mio scettiscimo sulla valutazione di $ 50 miliardi data dal mercato a un’azienda che non può eseguire il compito più basilare per cui è stata fondata”.

Hai dimenticato la password?