Belgio ha mandato armi chimiche in Siria violando sanzioni UE

20 aprile 2018, di Livia Liberatore

Il Belgio ha inviato illegalmente 96 tonnellate di un precursore del gas sarin in Siria. Le tre compagnie belghe, che hanno effettuato il rifornimento tra il 2014 e il 2016, hanno violato le sanzioni dell’Unione europea contro la Siria, fornendo ad Assad uno dei gas che il presidente siriano Bashar al-Assad avrebbe usato contro la sua stessa popolazione, secondo l’Onu e gli Stati occidentali. La vicenda è stata riportata dal settimanale fiammingo Knack, in collaborazione con il portale Syrian Archives. Secondo quanto riferito nell’inchiesta, le imprese sono state accusate di false dichiarazioni agli uffici della dogana e il caso sarebbe finito in tribunale dal 15 maggio.

Hai dimenticato la password?