Buffett: comprate opzioni al ribasso sulle criptovalute

10 gennaio 2018, di Daniele Chicca

Warren Buffett ha espresso nuovi dubbi sul Bitcoin, spingendosi fino a suggerire di scommettere al ribasso sulle criptovalute. Durante un’intervista alla CNBC il noto finanziere miliardario ha detto che quasi certamente la follia che si è generata intorno al settore “finirà male” e che se fosse per lui comprerebbe contratti di opzione put a cinque anni “su ogni criptovaluta” in circolazione.

“In termini di critpovalute, posso dire che quasi certamente andrà a finire male“, ha dichiarato il CEO e chairman della holding Berkshire Hathaway.

“Quando succederà e come non lo so”, ha precisato Buffett intervenendo da Omaha, nello stato del Nebraska, “ma so una cosa: se comprassi una put a cinque anni in ognuna delle criptovalute sarei contento, ma non scommetterei al ribasso un centesimo“.

Per spiegare il motivo per cui non assumerebbe una posizione short, Buffett ha spiegato che semplicemente non si sente preparato sulla materia: “mi metto abbastanza nei guai nelle cose di cui conosco qualcosa”. “Perché mai dovrei avere una posizione lunga o corta in qualcosa di cui non so nulla?”.

I commenti negativi di Buffett fanno eco a quelli di altri banchieri e analisti anche se Jamie Dimon, CEO di JP Morgan ha appena ritrattato dicendo di essersi pentito di aver definito il Bitcoin una frode. Dimon aveva paragonato la criptovaluta alla bolla dei tulipani in Olanda e aveva minacciato di licenziare i trader della sua banca che fossero stati beccati a comprare o fare trading su monete digitali.

Hai dimenticato la password?