#WSICall Fonseca (Lombard Odier IM): “Sostenibilità, starne fuori è un rischio patrimoniale”

3 Giugno 2020, di Alessandro Chiatto

Se ne è parlato poco durante il periodo più caldo del coronavirus, ora il tema della sostenibiltà torna a farsi strada, anche grazie ad alcuni dati che confermano la bontà degli investimenti sostenibili in una fase tanto delicata per i mercati. Ne abbiamo parlato in questa #WSICall insieme a Giancarlo Fonseca, head of distribution Italy di Lombard Odier IM: “La sostenibilità ci porta a comprare aziende di elevatissime qualità, sostenibili dal punto di vista finanziario, quindi aziende che generano molto cash, poco esposte al mercato di capitali e al debito. Poi ci sono le pratiche di business delle aziende, ovvero i comportamenti che hanno rispetto ad obiettivi come la tutela dell’ambiente e il sociale, e i modelli di business, che per noi sono strategici nell’analisi di sostenibilità. La sostenibilità genera alpha e produce rendimenti superiori ad aziende che non sono sostenibili o sono indietro in questo processo. Se pensiamo che la sostenibilità possa essere una rivoluzione in atto, allora starne fuori è un rischio dal punto di vista della generazione di rendimento e, quindi, anche di protezione del capitale. Avere un portafoglio allocato su titoli e aziende fuori da questo percorso evolutivo costituisce un rischio patrimoniale“.

Non un “semplice” investimento tematico

“La sostenibilità sta subendo una vera e propria accelerazione in virtù dell’impatto che il Covid-19 ha avuto sul nostro sistema economica e sulla nostra società. Aziende che si sono attrezzate con modelli di analisi e selezione di società sostenibili sicuramente se ne avvantaggeranno oggi e in futuro. Per noi la sostenibilità è una rivoluzione e tutto parte dagli accordi di Parigi dal 2015, quando sono stati definiti una serie di obiettivi di riduzione delle emissioni, del 50% entro il 2030 e del 100% entro il 2050. Questo aspetto è il cuore della rivoluzione, perché cambia le aspettative di sviluppo e di generazione degli utili di tutte le aziende e di tutti i settori. La sostenibilità non è un investimento tematico, la sostenibilità è forse l’unico vero megatrend oggi esistente, perché trasversale a tutti i settori”.