WALL STREET: LA SETTIMANA PARTE COL SEGNO POSITIVO

di Redazione Wall Street Italia
22 Agosto 2005 16:00

Avvio di settimana positivo per i listini americani, che riprendono la via dei rialzi spinti dall’ottimismo sugli utili e dalle notizie di operazioni di merger. Il Dow Jones guadagna lo 0.72% a 10634, l’S&P500 lo 0.71% a 1228 e il Nasdaq lo 0.67% a 2150.

Nonostante l’aumento del petrolio, tornato vicino ai $66 al barile, gli indici azionari americani hanno ripreso la via dei rialzi. Il mercato sembra prestare piu’ attenzione alle buone prospettive di crescita degli utili societari che ai rischi del caro petrolio.

Reuters Research stima che nel secondo trimestre gli utili dello Standard & Poor’s 500 siano saliti del 12.7%, ben al di sopra delle attese di Wall Street. Per il terzo e quarto trimestre i profitti dovrebbero salire rispettivamente del 12.7% e 10.5%.

Sul fronte societario, sotto i riflettori Procter & Gamble. Un portfolio manager intervistato da una rivista finanziaria Usa ritiene che il titolo tratti a livelli nettamente inferiori al suo valore effettivo.

Intanto proseguono le operazioni di fusioni e acquisizioni. Nel settore biotech, OSI Pharmaceuticals ha annunciato che acquistera’ Eyetech Pharmaceuticals (EYET) per circa $935 milioni in cash e azioni. La compagnia petrolifera cinese CNPC International acquistera’ PetroKazakhstan per $4.18 miliardi.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.22% contro il 4.20% della chiusura di venerdi’. L’oro guadagna $2.5 a $444.7 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2229 contro il dollaro.