Wall Street Italia stila le 5 regole del buon investitore

3 Novembre 2022, di Leopoldo Gasbarro

E’ uscita oggi l’edizione digitale del mensile di Wall Street Italia di novembre 2022. E’ dedicato interamente al PAC, alla costruzione di capitali nel tempo attraverso la strategia dei Piani d’Accumulo. Ne sveliamo i segreti, ve ne raccontiamo le immense potenzialità. Si tratta di un metodo che sfrutta al massimo l’unica certezza dei mercati finanziari: la volatilità. Ma proprio questa caratteristica intrinseca dei listini azionari di tutto il mondo, diventa la leva di maggior efficacia perché il PAC riceva quella spinta in grado di renderlo davvero strategicamente inimitabile. Ma prima del PAC abbiamo voluto regalarvi una chicca: “Le 5 regole del buon investitore”.  Poche nozioni, semplici, importanti, forse indispensabili, per costruire il sentiero dell’investitore che non vuole rischiare di perdere, con le mode del momento, il proprio denaro.

Le 5 regole del buon investitore

  1. Risparmiare per avere le risorse da investire: la prima regola da rispettare è quella di risparmiare in maniera adeguata. Questo per avere le risorse necessarie a pianificare gli investimenti per far fronte alle diverse esigenze nel corso della vita. La quantità di denaro da risparmiare funzione degli obiettivi e necessità, e va ponderata con la giusta attenzione. Le spese devono essere in funzione della parte rimanente del reddito.
  2. Stabilire gli “obiettivi di investimento“. Dopo aver risparmiato consapevolmente (vedi regola 1) è necessario orientare le scelte di investimento in funzione dei nostri progetti di vita. Avere chiaro dove si stia andando aiuta a superare l’eventuale difficoltà incontrate durante il viaggio (volatilità dei mercati).
  3. Diversificare al massimo il portafoglio: Una volta soddisfatte le leggi 1 e 2, il terzo passaggio ci impone di diversificare al massimo i nostri investimenti. La diversificazione tutela dai rischidi concentrazione dell’investimento, ma soprattutto consente anche di cogliere in anticipo le novità di mercato (vedi la crescita del settore tecnologico quando nessuno lo conosceva).
  4. Usare correttamente il tempo. Per raggiungere il proprio obiettivo di investimento sarà necessario utilizzare al meglio il tempo a disposizione relativo. Più elevato sarà il livello di rischio dell’investimento e più l’orizzonte temporale dovrebbe essere lungo. Ogni cosa ha il suo tempo di realizzazione. Perché non dovrebbero averlo anche gli investimenti?
  5. Affidarsi ad un professionista del risparmio. Per essere sicuri di rispettare le prime quattro regole è opportuno farsi aiutare da un consulente finanziario, come succede con il personal trainer in palestra. Il suo principale scopo sarà quello di aiutarci nelle scelte ma soprattutto nel  mantenerle nel tempo.

 

L’articolo integrale è stato pubblicato sul numero di novembre 2022 del magazine di Wall Street Italia