Wall Street Italia, il sommario del numero di aprile 2021

16 Aprile 2021, di Alessandro Piu

È online il numero di aprile di Wall Street Italia il mensile di economia, consulenza finanziaria e lifestyle

Il cortocircuito del circolo virtuoso finanziario, rappresentato da banche, risparmiatori-investitori, economia reale, è evidente in una cifra. 1.750 miliardi di euro. Il numero campeggia nella copertina del numero di aprile di Wall Street Italia. È il denaro che gli italiani hanno accumulato nei conti correnti. Denaro improduttivo per chi lo versa nei depositi, perché si svaluta a causa dell’inflazione e viene eroso dai costi sempre in aumento dei conti bancari. Denaro costoso per le banche stesse, tanto che Fineco e Unicredit hanno deciso delle penalizzazioni di diversa natura a danno dei depositanti che abbandonano il loro denaro nel conto corrente senza investirlo.

WSI parte da queste osservazioni per analizzare di chi siano le responsabilità che hanno determinato questa situazione. Delle banche, sfiduciate dai risparmiatori? Dei risparmiatori che non si fidano, preferendo vedere eroso il proprio patrimonio? Della politica che non fa abbastanza per aumentare le competenze finanziarie delle persone, visto che un solo mese all’anno (ottobre) dedicato al risparmio non basta? A queste domande cerca di dare risposta il mensile di aprile.

 

Wall Street Italia: l’intervista di copertina

Il servizio di copertina ha per protagonisti, in una doppia intervista, Massimo Doris e Stefano Volpato, rispettivamente amministratore delegato e direttore commerciale di Banca Mediolanum. I due manager spiegano ai lettori di WSI il Progetto Next lanciato dal gruppo di Basiglio per l’inserimento di nuovi family banker nella propria rete. Un progetto rivolto a giovani consulenti che verranno accompagnati da professionisti senior nell’acquisizione delle competenze necessarie per svolgere la professione di consulente finanziario. Il progetto si inserisce nel processo di espansione della rete di banker e dei servizi offerti alla clientela di Banca Mediolanum.

 

Wall Street Italia: il Dossier

Nel dossier viene dato ampio spazio ai contributi esterni di esperti in materia di divulgazione e formazione, come Marco Montemagno, Paolo Legrenzi, il campione di apnea Umberto Pelizzari, il presidente di Anasf Luigi Conte. Presente anche uno speciale Voce della consulenza in cui otto consulenti finanziari spiegano la loro esperienza e il loro rapporto con la coltivazione e il trasferimento delle competenze. Il tema viene affrontato sotto vari aspetti, dalle competenze relazionali a quelle tecnologiche oggi imprescindibili per svolgere con successo la propria attività.

 

Sezione Advisory

In cover nella sezione Advisory, il responsabile per l’Italia di Vanguard Simone Rosti, riprende il tema della disaffezione degli italiani per gli investimenti, individuando tra le cause i conflitti di interesse e gli elevati costi dei prodotti. Con la nuova sede aperta a Milano e il primo accordo tra una rete di distribuzione e una società che propone investimenti passivi, Vanguard punta a proporre un modello diverso, senza conflitti di interesse e con bassi costi.

 

Sezione Private

Si parla di digitalizzazione dell’arte nella copertina della sezione Private, prendendo spunto da un recente studio di Deloitte Private e dai commenti di Barbara Tagliaferri, Art & Finance coordinator per Deloitte Italy. Secondo il report anche il mondo dell’arte si reinventa grazie ai canali online ma mantiene le sue specificità e solo una quota tra il 25% e il 50% delle sue attività potrà trasferirsi definitivamente sul web.

 

Sezione Investimenti

In apertura anche questo mese l’Ufficio Studi di Wall Street Italia propone un’analisi di mercato, concentrandosi sulla transizione green nel quale sono coinvolte le materie prime e le società che le producono. Quali sono i titoli delle società minerarie ed europee meglio posizionati per sfruttare la transizione e quali hanno i multipli più interessanti?

 

Sezione Impresa

Una storia di successo italiana è la cover Impresa di questo mese. Iginio Straffi, creatore delle Winx, ma anche di altre produzioni di successo per il pubblico dei più giovani, si è meritato l’appellativo di Walt Disney italiano e ora, con la sua società Rainbow, pensa alla quotazione a Wall Street.

Lifestyle

La copertina di WSI Lifestyle è dedicata a Nerio Alessandri, il fondatore di Technogym e l’inventore dello stile di vita Wellness, che racconterà la storia della sua impresa, nata in un garage (come Apple) di Cesena e che è approdata ora alle Olimpiadi di Tokyo dove fornirà gli strumenti per l’allenamento degli atleti.

Il servizio fotografico di Keila Guilarte è questo mese un tributo alla collezione Primavera-Estate 2021 di Salvatore Ferragamo