Wall Street in rialzo dopo rapporto Fmi. Nuovi record per Dow Jones e S&P500

23 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – I principali indici azionari Usa chiudono in rialzo, con l’euro che guadagna terreno sul dollaro e Apple che si conferma uno dei titoli protagonisti di giornata. Il Dow Jones e lo S&P 500 aggiornano i propri record. Il Dow Jones sale dello 0,46% a 16.295,12 punti, il Nasdaq avanza dell’1,08% a 4.148,90 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,50% a 1.828 punti.

A favorire il colosso hi-tech la firma di un accordo con China Mobile per la vendita di iPhone in Cina. Focus anche sulla decisione del Fondo Monetario Internazionale di alzare l’outlook sulla crescita economica Usa.

Di fatto, in un’intervista rilasciata nel programma televisivo “Meet the Press” della Nbc, il direttore Christine Lagarde ha affermato che “la crescita si sta rafforzando” e che “la disoccupazione è in calo”. Di conseguenza, “questi elementi ci consentono di stilare un outlook migliore per il 2014, che ci porta a rivedere al rialzo le nostre stime”.

Nel mese di ottobre, l’istituto aveva previsto una crescita del Pil Usa del 2,6% nel 2014 dopo la crescita dell’1,6% del 2013.

In giornata atteso il dato sulle spese personali di novembre e l’indice della fiducia dei consumatori stilato da Thomson Reuters congiuntamente con l’Università di Michigan, atteso in rialzo a 83 punti a dicembre dopo il dato preliminare di 82,5 punti e i 75,1 punti di novembre.

Riguardo ai Treasuries, i rendimenti decennali si attestano al 2,57%. In rialzo i tassi a cinque anni, all’1,69%, massimo degli ultimi tre mesi.

Sul mercato dei cambi, euro +0,07% a $1,3680; dollaro/yen -0,18% a JPY 103,88, euro/franco svizzero +0,05% a CHF 1,2255, euro/yen -0,11% a JPY 142,12.

Riguardo alle commodities, i futures sul petrolio -0,38% a $98,95; oro -0,77% a $1.194,70, dopo aver sfondato la scorsa settimana la soglia psicologica di $1.200 per la prima volta da quasi sei mesi.