Vice presidente Unicredit indagato per favoreggiamento a Cosa Nostra

8 Ottobre 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Anche il vicepresidente di Unicredit Fabrizio Palenzona è nella lista degli indagati e destinatari delle perquisizioni disposte dalla Dda (Direzione Distrettuale Antimafia) di Firenze nell’ambito delle indagini che hanno portato agli accertamenti condotti dal Ros su eventuali infiltrazioni mafiose nel settore della finanza.

Insiema a Palenzona, sono indagate altre dieci persone: tra questi l’imprenditore trapanese Andrea Bulgarella, accusato di reimpiego di beni e favoreggiamento a Cosa Nostra, che potrebbe avere collegamenti con il superlatitante Matteo Messina Denaro.

In tutto gli indagati sono dieci tra imprenditori ed alcuni funzionari di Unicredit ed i loro uffici a Roma, Palermo, Trapani e Firenze sono stati perquisiti dai carabinieri del Ros. L’inchiesta, coperta dal massimo riserbo, nasce dalle attività imprenditoriali di Bulgarella, ritenute “sospette” dagli investigatori. (mt)