Vaccino Pfizer, ok definitivo dell’Fda: obblighi in arrivo per varie categorie

23 Agosto 2021, di Alberto Battaglia

Negli Stati Uniti quella del vaccino anti-Covid Pfizer/BioNTech non è più un’approvazione di emergenza, bensì un via libera a pieno titolo per tutti i soggetti a partire dai 16 anni di età: la decisione comunicata dalla Food and Drug Administration (Fda) avrà conseguenze sotto il profilo dell’obbligatorietà della somministrazione per varie categorie, a partire da militari e personale impiegato negli ospedali.

Il Pentagono, infatti, aveva già comunicato che 1 milione e 300mila soggetti impegnati attivamente in missioni militari sarebbero stati tenuti alla vaccinazione non appena completata l’approvazione dell’Fda.

L’efficacia attestata per il vaccino Pfizer è al 91%, un dato emerso in seguito all’osservazione di 44mila soggetti che hanno partecipato negli Stati Uniti, nell’Unione Europea, in Turchia, Sud Africa e Sud America. Il tasso di protezione è di poco inferiore al 95% emerso durante i risultati depositati all’Fda quando quest’ultima aveva dato la luce verde per l’uso d’emergenza, nel dicembre 2020.

Vaccino Pfizer: un incentivo per gli 85 milioni di americani “scettici”

Al momento non hanno ricevuto alcuna dose 85 milioni di americani idonei alla vaccinazione. Il presidente Joe Biden terrà un discorso nel quale l’approvazione definitiva dell’Fda sarà citata come un ulteriore sprone per proteggersi contro il coronavirus e la temuta variante Delta. Un sondaggio condotto dalla Kaiser Family Foundation, del resto, aveva mostrato come una piena approvazione da parte dell’Fda avrebbe spinto a vaccinarsi il 30% degli “scettici”.

“Anche se milioni di persone hanno già ricevuto in sicurezza i vaccini Covid-19, riconosciamo che per alcuni, l’approvazione di un vaccino da parte dell’Fda può ora infondere ulteriore fiducia”, ha dichiarato la dottoressa Janet Woodcock in una nota della stessa Food and Drug Administration, “la pietra miliare di oggi ci avvicina di un passo a modificare il corso di questa pandemia negli Stati Uniti”.

Il titolo Pfizer cresce sopra la media del mercato durante la seduta di lunedì, con un progresso del 2,27%.