Usa: superindice a marzo -0,1%, peggio stime

18 Aprile 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Nel mese di marzo il superindice degli Stati Uniti ha segnato una performance negativa, riportando un calo -0,1% contro il +0,5% di febbraio, Gli analisti di Briefing erano per una performance invariata. Il Conference Board, che compila di norma il dato, ha affermato che “l’economia (americana) ha perso un po’ terreno” e che nel breve termine la sua crescita sarà lenta.

Il Superindice è sceso dopo tre mesi consecutivi di rialzi. “Oltre agli ostacoli rappresentati dai tagli alle spese del governo, l’economia del settore privato potrebbe far fatica a mantenere il passo. La sfida numero uno rimane la debolezza della domanda, dovuta a un sentiment dei consumatori nervoso e al rallentamento della ripresa dei redditi”, ha commentato Ken Goldstein, economista del Conference Board.