Usa: ripresa prezzi case boom. Insostenibile nel 2013

22 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Qualcosa si muove Oltreoceano. Il valore delle case in America è salito del 5,9% nel 2012. Si tratta del più grande rialzo annuo a partire dall’estate 2006, secondo i dati diffusi dall’ultimo resoconto pubblicato dalla società immobiliare, Zillow. Ebbene gli ultimi tre mesi dell’anno scorso hanno portato a quota cinque i trimestri consecutivi che hanno indicato una ripresa delle quotazioni degli immobili negli Stati Uniti.

“Il rialzo annuo del 6% è circa il doppio della media storica“, hanno avvertito gli esperti. “Si tratta di buone notizie per i proprietari delle abitazioni dopo anni di quotazioni molto basse”, ha sottolineato Stan Humphries, capo economista di Zillow. Ma ha messo in guardia chi si aspetta che possano salire ancora.

Secondo l’analista il recupero continuerà, infatti, anche nel 2013, ma lo farà a un ritmo più sostenibile. “Per quest’anno, il valore delle case dovrebbe salire del 3,3%, o più in linea con l’andamento storico”. La domanda in ripresa ha, infatti, dato linfa alla mercato immobiliare. Le città che hanno mostrato gli incrementi annui più importanti sono state quelle di Cincinnati e Chicago.