USA: COSTRUZIONE NUOVE CASE IN GENNAIO +1,5%

16 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il tasso di costruzione di nuove case negli Usa in gennaio continua a mostrare un’economia in piena corsa.

Il Dipartimento al Commercio Usa ha comunicato questa mattina che in gennaio le costruzioni di nuove case sono aumentate dell’1,5% a quota 1,775 milioni, nonostante il fatto che le condizioni atmosferiche non fossero favorevoli. Gli economisti si aspettavano infatti un lieve indebolimento al tasso di 1,650 milioni di unita’.

Non solo: le cifre relative a dicembre sono state riviste al rialzo a 1,748 milioni di unita’ dai 1,712 milioni precedentemente riportati.

Con gennaio, si tratta del quarto mese consecutivo di crescita in un settore considerato chiave per capire l’umore dei consumatori Usa. Queste cifre saranno certamente prese in considerazione dalla Federal Reserve il prossimo mese quando si trattera’ di decidere di quanti punti base devono essere rialzati i tassi di interesse.

Ma prima di allora devono uscire due dati ancora piu’ importanti sull’inflazone: i prezzi alla produzione (giovedi’) e i prezzi al consumo (venerdi’) in gennaio. Con questi numeri il quadro sara’ decisamente piu’ chiaro.

Il governatore della Fed, Alan Greenspan, inoltre, potrebbe fornire utili indicazioni sulla direzione della politica monetaria Usa gia’ domani, nella sua testimonianza semestrale Humphrey-Hawkins davanti al senato Usa.