UPI FORSE IN VENDITA A SOCIETA’ INTERNET

10 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’agenzia di stampa United Press International (UPI), che da ormai qualche anno naviga in cattive acque, e’ in procinto di essere venduta ad una ancora non precisata societa’ del settore Internet.

Lo dice oggi il quotidiano New York Post, che fa il nome di Excite@Home come possibile acquirente.

Le voci di una cessione alla Space.com di Lou Dobbs (noto ex commentatore finanziario della CNN) o alla societa’ editrice del canadese Conrad Black sono state smentite e Arnaud DeBorchgrave, CEO della UPI, ha fatto sapere al quotidiano newyorkese che la lista dei pretendenti si e’ ridotta da sette ad uno.

DeBorchgrave conferma che ci sono trattative in corso con una societa’del settore Internet e che l’alleanza tra Dobbs e Black per arrivare all’acquisto dell’agenzia di stampa non ha avuto successo.

Alcune voci hanno identificato Excite@Home (ATHM), da sempre cliente della UPI, come possible acquirente, ma nessuna delle due societa’ conferma.

Il titolo Excite intanto viene trattato in rialzo del 2% a quota 35,9 dollari.

UPI, per molti anni rivale della Associated Press, rimane ancora in perdita ed e’ stata costretta a ridurre il personale anche nelle sedi di Washington e Londra. L’agenzia e’ attualmente controllata da un consorzio di imprenditori arabi che l’anno presa in gestione dopo la bancarotta del 1992 per 3.9 milioni di dollari.