Unicredit, titolo brinda a rumor su cessione Pekao

23 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Unicredit sta valutando la cessione di una quota vicina al 40% della Banca Pekao, il secondo gruppo bancario polacco, che rientra nei piani del governo di Varsavia sul ritorno nazionale del sistema bancario, che al momento si trova in mano straniera per il 58%.

Le indiscrezioni raccolte in queste ore stanno spingendo con forza il titolo sul listino di Piazza Affari e al momento cresce fin oltre +5%.

In prima fila per l’acquisto ci sarebbe l’assicurazione Pzu, una delle più grandi dell’Europa dell’Est e posseduta in parte dal settore pubblico polacco.

Secondo le indiscrezioni raccolte dall’agenzia Reuters, tuttavia, Pzu non avrebbe risorse necessarie per acquisire la quota del 40,1% di Pekao, valutata 3,5 miliardi di dollari, avendo cash a disposizione solo per 7 miliardi di zlotys, pari a 1,84 miliardi di dollari. In ogni caso, confermano altre voci, la trattativa “sta andando” e che l’ad di Pzu, Michal Krupinski, potrebbe giungere a Milano in settimana proprio per discutere un eventuale accordo.

“La transazione Pzu-Pekao è possibile, ma deve essere organizzata”, spiega una delle fonti, “E’ un accordo che potrebbe essere fatto includendo un collocamento sul mercato di alcune azioni. Potrebbe venire coinvolto anche il fondo statale Pfr”. Circa un mese fa Equita sim aveva così commentato l’eventualità di una cessione di Banca Pekao: “Dal punto di vista strategico, la cessione di Bank Pekao priverebbe Unicredit della leadership in un mercato con tassi di crescita e rendimenti notevolmente superiori alla media di gruppo, riducendo il potenziale di rerating dei multipli”.