Ue arruola i calciatori per la campagna elettorale 2019

13 Febbraio 2019, di Alessandra Caparello

Il calcio come strumento per motivare il maggior numero possibile di cittadini europei a votare alle prossime elezioni di maggio. Questo l’obiettivo dell’accordo siglato tra il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani e il numero uno del sindacato dei calciatori Ue FIFPro, Jonas Baer-Hoffmann.

La FIFPro rappresenta gli interessi dei giocatori professionisti di calcio a livello europeo e vede l’adesione di 31 sindacati membri. 100 giorni prima delle elezioni europee, questa partnership costituirà una parte essenziale della campagna del Parlamento Ue per coinvolgere i cittadini attraverso la piattaforma www.thistimeimvoting.eu .

FIFPro Europe e il Parlamento europeo lavoreranno insieme per formare una rete di calciatori professionisti a livello paneuropeo, nazionale e locale per dare slancio alla campagna elettorale e motivare il maggior numero possibile di cittadini europei a votare. I 10 principali paesi partecipanti a questa collaborazione sono Italia, Spagna, Croazia, Austria, Slovenia, Cipro, Svezia, Finlandia, Portogallo e Repubblica ceca.

“Il Parlamento europeo e la Federazione internazionale dei calciatori professionisti (FIFPro Europe) capiscono entrambi che è essenziale per il maggior numero possibile di cittadini votare alle prossime elezioni. Questa nuova partnership ne è la testimonianza. I giocatori sono sia cittadini che atleti professionisti, ma soprattutto sono modelli di ruolo. Le elezioni europee del 2019 sono l’occasione perfetta per i calciatori di scendere sul campo e motivare gli europei a dare il via all’Unione europea in cui vogliono vivere.

Così ha dichiarato il presidente Tajani, dopo la firma dell’accordo. La squadra di calcio della Roma ha condiviso un video realizzato dal Servizio europeo per l’azione esterna, in cui compare l’attaccante Edin Džeko, originario della Bosnia, che mira a far notare che i cittadini dei paesi candidati all’adesione nei Balcani sono effettivamente europei.