Ticket sanitari, verso lo stop ad aumento nel 2014

28 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Altro obiettivo ambizioso, accompagnato da molti dubbi, del governo Letta: evitare l’aumento di due miliardi di euro per i ticket sanitari del 2014. All’ipotesi stanno lavorando il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il ministro dell’economia Fabrizio Saccomanni, valutando una eventuale copertura che potrebbe derivare da alcuni risparmi di spesa già effettuati.

Secondo quanto ha riportato l’Ansa, Lorenzin avrebbe parlato “con forza” della necessità di non imporre nuove misure “insostenibili” per i cittadini.

Incalza tuttavia Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni che, pur sottolineando che i ticket vanno evitati, si pone il problema della copertura necessaria; copertura che il governo deve garantire, e che è appunto “pari a 2 miliardi”. “Bisogna pertanto fare in modo che a decorrere dal 2014 non ci si trovi di fronte a nuovi ticket sui farmaci e sulle altre prestazioni sanitarie. Una misura insostenibile sia dal punto di vista sociale che sanitario”.

Errani conclude: “Collocata inoltre in un contesto finanziario drammatico che ha già registrato nel 2013, per la prima volta nella storia, un decremento di un miliardo del fondo sanitario nazionale rispetto all`anno precedente”.