Telecom Italia. Per S&P il rating è “spazzatura”

15 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Decisione presa. Come avvertito nelle ultime settimane, Standard & Poor’s ha tagliato il rating di Telecom Italia da BBB- a BB+, ossia al livello ‘junk’, spazzatura, con outlook negativa.

L’agenzia di rating scrive: Telecom Italia “continuerà probabilmente a dover affrontare un duro contesto competitivo, economico e regolatorio in Italia” e “avrà bisogno di tempo per trasformare le nuove linee guida strategiche in un miglioramento significativo”.

Oltre a questo, S&P mette in evidenza le incognite sulla governance e teme prospettive di peggioramento dei margini per i prossimi due anni.

“In particolare è difficile prevedere quale impatto strategico possa avere la quota indiretta, potenzialmente di controllo, della spagnola Telefonica”. L’outlook negativo, “riflette la possibilità di un ulteriore taglio del rating se il gruppo non migliorerà le proprie performance operative domestiche, non accelererà nella riduzione del debito e non sosterrà il cash flow”.