Tasse e sconti fiscali al netto delle promesse elettorali

22 Gennaio 2018, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Detrazioni fiscali, rottamazione fino al nuovo calendario per la dichiarazione dei redditi: sono tante le novità fiscale per le famiglie e non solo introdotte dall’ultima legge di bilancio.

Partendo dal modello 730, passa dal 7 al 23 luglio il termine per la dichiarazione dei redditi ad un Caf-dipendenti mentre slitta dal 31 luglio al 31 ottobre quello per presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta modello 770 e per trasmettere in via telematica le Certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione precompilata.

Per quanto riguarda gli sconti fiscali cambia la detrazione per figli a carico: dal 1° gennaio 2019, per i figli di età non superiore a 24 anni, il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico è elevato a 4mila euro. Rimanendo in tema di sconti fiscali sono state prorogate le detrazioni per la casa, quindi bonus ristrutturazioni, risparmio energetico e bonus mobili. Per l’ecobonus però si segnala il taglio dello sconto dal 65% al 50% per l’installazione di infissi, schermi solari, impianti di climatizzazione, ed escono dallo sconto le caldaie meno efficienti di classe B. Da quest’anno entra in scena anche una nuova agevolazione, il bonus verde, una detrazione fiscale del 36% per una spesa fino a 5 mila euro, per la realizzazione di impianti di irrigazione, coperture a verde, giardini pensili.

Riaperta la rottamazione delle cartelle esattoriali per tasse arretrate dal 2000 al 2017 senza sanzioni e interessi. Il termine per inviare la richiesta di adesione scade il 15 maggio del 2018 e il primo versamento è previsto per il 30 giugno 2018 e le rate saranno 5 nel 2018: luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 per coprire l’80% del debito, e febbraio 2019.