Tassa di soggiorno: informazione non pervenuta

1 Luglio 2017, di Giovanni Falcone

Siamo in piena estate 2017 e, malgrado le ripetute richieste di conoscere il metodo di spesa ovvero la destinazione della “Tassa di soggiorno” incassata dal Comune di Mattinata, ad oggi, buio completo.

Restiamo fiduciosi.
Grazie

Riporto un vecchio articolo del 5 maggio 2016

BUONA LETTURA

PREGHIERA NOTIZIE, GRAZIE

LA POLITICA IN VETRINA: Imposta di soggiorno, destinazione e brochure informativa

Con l’articolo 4 del Decreto lgs nr. 23/2011 veniva istituita la imposta di soggiorno, attribuendo ai Comuni capoluogo di provincia, le unioni di Comuni nonché i Comuni inclusi negli elenchi regionali delle località turistiche o città d’arte la possibilità di istituire, con deliberazione del Consiglio, un’imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio.
Il relativo gettito, stante al tenore letterale della norma, e’ destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali.

Non conosco i contenuti di dettaglio dell’apposito e successivo Regolamento emanato dal nostro Comune, limitandomi unicamente ad auspicare una maggiore informazione circa l’utilizzo concreto del tributo.
Ciò in quanto trattasi, non solo di una informazione utile alla trasparenza della pubblica amministrazione in termini generali, ma soprattutto una forma di rispetto verso i nostri ospiti che ogni anno, soprattutto nella stagione estiva, visitano il nostro territorio.

A titolo di esempio, con cadenza periodica (1) , immagino la stesura di una brochure cartacea apposita in formato esteso e sintetico illustrativa/informativa da apporre bene in vista nell’Ufficio turistico di Mattinata. Lo scopo ultimo di tale iniziativa sarà quello di informare tutti i cittadini residenti nella nostra comunità circa la destinazione concreta dell’imposta ma soprattutto una informazione corretta verso gli ospiti che la pagano.

Personalmente, non avendo registrato, parlo a “naso o per sensazioni” alcun significativo miglioramento dell’offerta turistica nel suo complesso – penso al miglioramento delle aree verdi, spazi pubblici, parchi, strade, accessi al mare etc. – attendo fiducioso di acquisire maggiori elementi di conoscenza in proposito.

 

======================

(1) Voce nel capitolo corrispondente nel Bilancio annuale o nota integrativa