T-Voice: come gli italiani convivono con virus e regolamentazioni

17 Maggio 2020, di Redazione Wall Street Italia

Aumentano i dissensi. Contrari a distanziamento sociale e restrizioni delle relazioni personali.

Introduzione

Wall Street Italia, in collaborazione con T-Voice ha cercato di capire come gli italiani convivono con virus e regolamentazioni analizzando i commenti degli utenti pubblicati sul web e social network.

T-Voice si occupa di opinion mining, sentiment analysis e topic discovery e sfrutta algoritmi di artificial intelligence supervisionati con l’obbiettivo di offrire una panoramica precisa di opinioni e sentimenti condivisi tramite il web e i social network.
Le analisi sono state condotte su più di 148.000 testi in lingua italiana riguardanti il tema “convivenza virus” presenti nel web e sui principali social network per il periodo che va dal 4 al 15 maggio. Tutti i risultati sono presentati al netto degli “off-topic”, ovvero senza considerare quei testi che non contengono il tema di interesse.

Come si affronta la ripresa delle attività (Topic Discovery)

L’analisi topic model consente di individuare possibili temi di interesse sulla base dell’associazione e della ricorrenza delle parole. Le parole più significative vengono così raggruppate e tramite esse è spesso possibile identificare i diversi topic presenti nei vari post.

 

Dai due insiemi di parole vengono individuate alcuni delle tematiche con le quali gli italiani si stanno confrontando in questo primo periodo di ripresa, ovvero i tanti nuovi protocolli sulla ripresa delle attività, lo smartworking, il distanziamento sociale, la didattica a distanza e le restrizioni alle varie relazioni sociali.
Gli algoritmi di artificial intelligenze ci permettono poi di entrare maggiormente nel dettaglio dell’analisi delle opinioni e dei comportamenti delle persone. Infatti, gli ultimi dieci giorni sono stati vissuti dagli italiani all’insegna di obblighi relativi ai DPI, Blocchi alle relazioni sociali (ad esempio amici e familiari fuori regione), Didattica a distanza, rispetto delle norme di Distanziamento sociale, la vita in Smartworking e l’utilizzo dell’app Immuni.

 

L’opinione degli italiani su regolamentazioni e protocolli

Durante questo periodo, il 70% degli italiani è stato favorevole alle disposizioni governative su distanziamento sociale, DPI e le varie restrizioni ai fini di sicurezza. Tuttavia, l’andamento giornaliero mostra un trend crescente nella percentuale dei contrari, con un’impennata negli ultimi tre giorni di analisi, raggiungendo il 55% circa.

Infine, analizzando congiuntamente i topic e l’analisi su favorevoli/contrari tramite la cross-topic analysis, si evince che tra le disposizioni che suscitano negli italiani maggiori contestazioni vi sono gli obblighi relativi al distanziamento sociale, le restrizioni alle relazioni personali, i DPI e la didattica a distanza.