Stress test: Mps è la peggiore nell’Ue. Promosse le altre banche italiane

30 Luglio 2021, di Leopoldo Gasbarro

“L’italiana MPS ha visto il suo coefficiente CET1 crollare a uno 0,1% negativo nello scenario avverso, il peggiore tra le banche del campione. La banca più antica del mondo, ancora di proprietà statale dopo un salvataggio, è ora in trattative per l’acquisizione da parte di Unicredit secondo quanto dichiarato giovedì scorso”.

Questo è quanto riportato da Bloomberg nell’articolo che analizza la situazione del sistema bancario europeo dopo gli stress test.

L’esame dell’EBA, che ha preso in esame 50 banche europee, non da un voto positivo o negativo, ma guida la Banca centrale europea e altri regolatori nella valutazione delle esigenze di capitale del sistema finanziario, nonché dell’adeguatezza dei livelli di dividendo e bonus al personale delle banche che controllano. La BCE ha annunciato all’inizio di questo mese che le condizioni economiche si sono sufficientemente migliorate da poter revocare le restrizioni sui dividendi a settembre.

Lo scenario avverso dell’EBA ha mostrato che le banche nel complesso sono meglio preparate dopo la pandemia ad affrontare una grave crisi economica rispetto a tre anni fa. Hanno costruito un rapporto CET1 del 15% alla fine dello scorso anno, il più alto dall’inizio dei test. La misura è scesa al 10,2% nello scenario avverso, leggermente migliore rispetto all’ultima tornata di simulazioni di tre anni fa.

Promosse le altre banche europee.