Spread stabile intorno ai 170 punti dopo verdetto Fitch

13 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

Avvio di settimana senza variazioni rispetto alla chiusura di venerdì per lo spread tra Brtp e Bund che segna 170 punti. Il rendimento del titolo decennale italiano è all’1,24% dopo che venerdì scorsi l’agenzia Fitch ha conferma il rating dell’Italia BBB-. L’outlook è stabile.

“L’elevato debito e la debole crescita strutturale continueranno a pesare sul rating” dell’Italia, hanno sottolineato gli analisti. E hanno aggiunto: “le recenti iniziative dell’Ue, incluso il Recovery Plan, potrebbero limitare l’atteso deterioramento dei conti pubblici italiani dal 2021″.

Fitch mette quindi in evidenza come l’economia italiana ha pagato un caro prezzo a causa della pandemia, anche se con la fine del lockdown il governo ha mosso gradualmente i primi passi per aiutare la normalizzazione dell’economia.

Gli analisti non si aspettavano sorprese per il verdetto di venerdì. Lo scorso 28 aprile Fitch aveva deciso di abbassare il rating dell’Italia da “bbb” a “bbb-“, appena un gradino sopra il livello junk e allineandosi alla valutazione di Moody’s (“baa3”, ultimo scalino prima dei titoli “spazzatura”).

Nel Global economic outlook del 29 giugno, Fitch ha anticipato per l’italia una contrazione del pil del 9,5% nel 2020 (invariato rispetto alla precedente stima del 26 maggio) e un rimbalzo a +4,4% nel 2021 (meglio rispetto al +4,2% precedente).