Soros scommette sull’Italia: rileva il 3% di Igd

3 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) Se ne era parlato negli scorsi giorni. Ora è ufficiale. Il finanziere americano George Soros ha deciso di puntare sull’Italia. Il fondo Quantum Strategic Partners, gestito da Soros Fund Management, ha acquistato il 5% di Igd – Immobiliare Grande Distribuzione Siiq – tra i principali gruppi in Italia nel settore immobiliare della grande distribuzione. Secondo quanto reso noto daa,

Nel dettaglio, Igd ha reso noto di avere venduto al fondo americano “tutte le 10,98 milioni di azioni proprie detenute, pari a circa il 3,15% del capitale sociale”. Contestualmente, secondo una nota ufficiale, Unicoop Tirreno ha ceduto allo stesso acquirente 6,42 milioni di azioni Igd. La partecipazione di Unicoop Tirreno, che rimane secondo azionista della società immobiliare, scende così al 13,1% dal 14,9%.

Il fondo Quantum ha complessivamente il 5% del capitale sociale, diventando il terzo azionista del gruppo. Il closing delle due operazioni è previsto entro il 5 marzo.

Positiva la reazione in Borsa, dove il titolo dell’1,3% a 1,150 euro dopo un massimo intraday a 1,191 euro, a fronte di un mercato estremamente debole per via del drammatico scontro tra Ucraina e Russia.

Non è passato molto tempo da quando Igd, unica Siiq italiana insieme a Beni Stabili, faticava a incontrare gli investitori esteri, diffidenti della tenuta dell’Italia e della capacità di ripresa del settore immobiliare. “La situazione è radicalmente cambiata nel secondo semestre del 2013. Non siamo ancora usciti dalla crisi, basta guardare i livelli drammatici della disoccupazione o i dati ancora deboli sui consumi, ma credo che, come al solito, i mercati finanziari siano anticipatori delle tendenze e in questo caso gli investitori internazionali entrano proprio quando vedono che c’è la prospettiva di una ripresa”, ha spiegato l’ad della società Claudio Albertini.