Sgravi per assunzioni e proroga CIG, al vaglio del Governo in vista della manovra

16 Ottobre 2020, di Mariangela Tessa

Sgravi per assunzioni e proroga CIG, al vaglio del Governo in vista della manovra

A poche ore dal Consiglio dei ministri, atteso per domani sabato 17 ottobre, si delinea il quadro degli aiuti che il governo intende mettere in campo nella prossima Legge di Bilancio da 40 miliardi per sostenere un’economia che, complice la crisi economica causata dal coronavirus, mostrerà un calo il Pil italiano del 10,6% (stime Fmi).

Sgravi per assunzioni e proroga CIG

Numerose le proposte avanzate dai ministeri e dai partiti. Tra le misure al vaglio dell’esecutivo, spiccano sgravi per assunzioni e proroga CIG. In particolare si prevede anche una tassazione di vantaggio per il Sud e per le filiere più colpite dall’emergenza economica e di un esonero contributivo totale per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato. In vista anche una proroga della cassa integrazione Covid per il 2021 (che dovrebbe coprire anche l’ultima parte del 2020).

E ancora: interventi a sostegno dei settori più in difficoltà, come il turismo, con un bonus vacanze; assegno unico per i figli, conferma del taglio del cuneo fiscale e dello sconto del 30% sui contributi al Sud, aiuti “significativi” per i lavoratori e i settori ancora in difficolta’ .

Verso moratoria sui crediti

Tutto questo mentre si cerca la quadra sulle risorse da mettere sul piatto: 23 miliardi sarebbero di deficit aggiuntivo, 17 arriverebbero dal fondi europei nell’ambito del programma Next generation Eu.

“Stiamo riflettendo e valutando un ulteriore prolungamento della moratoria sui crediti” per le imprese “che scade attualmente il 31 gennaio” ha detto pochi giorni fa il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione sulla Nota di aggiornamento al Def (Nadef), rispondendo alle domande dei senatori.
La riforma fiscale sarà messa in campo in un orizzonte “triennale attraverso una legge delega che si raccorda alla riforma strettamente connessa che intendiamo adottare già a partire dal 2021″ cioè l’assegno unico per i figli.”Stiamo approfondendo in raccordo con il percorso parlamentare della legge delega le modalità e i tempi per l’assegno unico universale”.

Per le imprese dovrebbe infine arrivare anche rafforzamento e proroga del programma Impresa 4.0 (che sarà ribattezzato ‘Transizione 4.0’) e anche il superbonus al 110% sulle ristrutturazioni green dovrebbe essere prorogato oltre il 2021.