Schroders: “attenti a quali banche europee scegliete”

21 Luglio 2017, di Mariangela Tessa

Resta orientata al bello la view degli analisti di Schroders sul settore bancario europeo. Nonostante questo il messaggio di base, per chi volesse investire nel settore, è selezionare attentamente i titoli.  A dirlo è Justin Bisseker, analista della banca inglese, che scrive in una nota:

“Restiamo costruttivi in maniera selettiva sul settore bancario paneuropeo I titoli bancari sono stati supportati dalle aspettative di tassi di interesse più elevati, che però potrebbero richiedere ancora un po’ di tempo prima di materializzarsi. Preferiamo le banche che sono meno dipendenti dal contesto dei tassi. Ad esempio, le banche britanniche sembrano essere attraenti per gli investitori pazienti”

Secondo l’esperto, l’attesa per l’incremento dei tassi, che ha accompagnato il globale reflation trade, ha infatti risollevato buona parte del settore nel corso dell’anno passato.

“Bisogna essere consapevoli del fatto che questo fenomeno potrebbe placarsi se le aspettative su tassi di interesse più elevati dovessero venire meno. Inoltre, è necessario che gli investitori capiscano che l’impatto dell’interruzione dello stimolo monetario su molte delle banche europee, come e quando avverrà, sarà probabilmente più sfumato del previsto” 

Per questo motivo, il suggerimento sul metodo di selezione dei titoli resta il seguente:

“Il nostro approccio favorisce le banche che hanno il potenziale per mettere a segno ritorni interessanti indipendentemente dal contesto per i tassi”.