Saccomanni: presto fuori procedura deficit, si libereranno €12 miliardi

2 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “I risultati ottenuti nel 2012 e le previsioni di finanza pubblica per il 2013 e per il 2014 sono tali da consentire all’Unione europea di chiudere, nelle prossime settimane, la procedura di disavanzo eccessivo. Questo potrà avvenire entro fine maggio, al massimo ai primi di giugno”. Lo ha detto il ministro del’Economia, Fabrizio Saccomanni, intervenendo alla presentazione del rapporto Ocse sull’economia italiana.

“Siamo orientati ad un rilancio della crescita economica e sostenibile e proseguiamo con fermezza sulla strada delle riforme strutturali già iniziate”, ha detto il ministro. Il problema degli “esodati e della Cig sono nella lista di priorità, ma devono essere affrontati con attenzione. Non è possibile affrontarli con interventi improvvisati”.

Il neo ministro ha precisato che ‘Italia è “in una situazione di grave emergenza finanziaria dalla quale vorremmo uscire al più presto possibile”. Detto questo, “è ovvio siamo in una fase nuova, abbiamo un nuovo governo. È una fase in cui è molto importante dare corso alle azioni di politica economica che da più parti ci vengono chieste”. (TMNEWS)