RUPERT MURDOCH INTERESSATO A RILEVARE SEAGRAM

10 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Edgar Bronfman, Ceo di Seagram, avrebbe intenzione di vendere la societa’. Lo dice Business Week Online, secondo cui ci sarebbero gia’ due possibili acquirenti, News Corp. (NWS) e Canal Plus SA.

Alcuni analisti pensano che la mossa sia indirizzata ad incassare il sostenziale guadagno che il gigante dell’intrattenimento e delle bevande canadese ha realizzato nelle ultime settimane.

Seagram(VO) ha chiuso ieri a 55,81 dollari, in leggero declino rispetto alle quotazioni del giorno precedente, ma in rialzo di oltre il 30% dal dicembre scorso.

Il presidente di News Corp. Peter Chernin ha negato le voci di una possibile acquisizione delle divisioni film, musica e parchi di divertimento di Seagram, limitandosi a dire che “la societa’ terra’ presente ogni opportunita’”.

Ma Rupert Murdoch, il Ceo di News Corp., sarebbe particolarmente interessato alla divisione film e musica e avrebbe gia’ tastato il terreno con la famiglia Bronfman, il piu’ grande azionista Seagram con il 24%.

Gli analisti fanno notare che un accordo tra i due imperi sarebbe terribilmente complicato dal fatto che sono entrambe societa’ straniere controllate da famiglie private, mentre Seagram detiene una quota sostanziale, il 45%, della statunitense USA Networks.

Senza contare che per vendere la societa’, Bronfman punterebbe a ottenere un lauto premio sull’attuale capitalizzazione di mercato di Seagram, pari a 25 miliardi di dollari.

Un affare di questo tipo darebbe alla famiglia Bronfman un trattamento fiscale favorevole e dividendi superiori a un miliardo di dollari l’anno.