Roma capitale editori europei: 10 e 11 giugno vertice FEE-FEP

9 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sarà un vertice dell’editoria europea a Roma a concludere formalmente la presidenza italiana della Federazione degli Editori Europei (FEE-FEP). Giovedì 10 e venerdì 11 giugno Roma si trasformerà infatti nella capitale dell’editoria europea per l’assemblea generale della Federazione, che rappresenta dal 1967 gli interessi di 26 diverse associazioni nazionali di editori europei presso le istituzioni europee e lo spazio economico europeo. L’appuntamento romano, si legge in una nota, organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE), segna per la FEE un serrato momento di dibattito e confronto sui grande temi dell’editoria internazionale (dallo stato del diritto d’autore all’avanzamento del progetto europeo ARROW, da Google Books all’Iva ridotta per gli ebook), ma anche la fine del mandato biennale per Federico Motta, già presidente di AIE e oggi membro del comitato di presidenza dell’Associazione degli editori italiani, che passerà il testimone al collega irlandese Fergal Tobin. Motta è stato il quarto italiano nella storia dell’editoria ad assumere l’incarico di presidente in ambito europeo: “Una grande responsabilità e un grande onore non solo per me ma per tutta l’editoria italiana – ha commentato Motta in vista dell’appuntamento di domani – Due i grandi obiettivi del mio mandato: una posizione determinata di tutela del diritto d’autore e di contenimento del progetto di Google Books, per aprire a soluzioni diverse come il progetto europeo ARROW. E un consolidamento del ruolo della Federazione nei rapporti con il mondo politico e istituzionale di Bruxelles. Il lavoro, su entrambi i fronti, è stato intenso e resta ancora molto lungo ma cominciamo a intravedere i primi risultati”. Il programma della due giorni – I lavori (a porte chiuse), in programma al Tempio di Adriano saranno aperti da Federico Motta giovedì 10 giugno, alle 15, e si concluderanno il giorno dopo con il passaggio di consegne al nuovo presidente, l’irlandese Fergal Tobin. L’editoria europea in cifre – L’editoria libraria costituisce la prima industria culturale in Europa con un giro d’affari di circa 23,75 miliardi di euro (dato 2008). Sono 510mila le novità pubblicate e 135mila gli addetti complessivi del settore.