Risparmiare 5 mila euro in sei mesi, ecco come fare

31 Agosto 2020, di Mariangela Tessa

Risparmiare 5 mila euro in sei mesi per molti può essere un missione impossibile. Ma in tempi di coronavirus può tornare utile.

Ci sono tuttavia delle semplici regole da seguire, che a fine mese possono fare la differenza. Come quelle evidenziate da una blogger inglese, che in un post pubblicato sul sito Pensionbee, ha messo a  punto un programma per la riduzione dei costi, che, se osservato, potrebbe permettere risparmi consistenti. O meglio razionalizzare le spese superflue per continuare ad avere lo stesso stile di vita.

1) Cambiare supermercato

La maggior parte di noi è fedele allo stesso supermercato. Provare un supermercato diverso, rivolgendosi per esempio ai discount, potrebbe rappresentare una svolta in termini di risparmi.

2) Codici promozionali o app di risparmio

Con un po’ di ricerca su Internet, è possibile trovare facilmente voucher per molti prodotti ma anche per intrattenimento e ristorazione.

3) Tagliare le spese per il ristorante

Quante volte al mese mangiamo al ristorante o in pizzeria? Magari è solo un’abitudine del sabato sera, ma se questa routine, anche solo una volta al mese, ha il suo peso nella budget di fine mese. Verificatelo sulla vostra carta di credito.

4) Occhio al fornitore di energia e al provider di banda larga

Verificare tutte le offerte presenti sul mercato sia per le spese energetiche che per Internet è una buona abitudine passare piani più economici.

5) Passa a un piano di telefonia mobile solo Sim

Hai davvero bisogno di un telefono nuovo di zecca ogni due anni alla scadenza del tuo contratto? Tenere il telefono e passare a un contratto solo Sim, può essere un buon inizio per tagliare le spese.

6) Confronta la tua polizza auto con quella dei concorrenti

Questa è un’altra spesa regolare, che conviene tenere d’occhio. Il consiglio è non rinnovare automaticamente l’ assicurazione auto/casa. In giro potrebbero esserci offerte più allettanti.

7) App salvadanaio

Oggi è possibile avere a disposizione delle app da scaricare su iPhone e Android per gestire i propri risparmi senza difficoltà, senza doversi recare in banca, ma semplicemente con un click o, addirittura, con investimenti automatici di quanto accantonato. Perché non provare?