Rimpasto Barclays, presidente caccia l’AD

8 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

LONDRA (WSI) – Il presidente di Barclays John McFarlane ha cacciato l’amministratore delegato Antony Jenkins nell’ambito di un piano di rimpasto dei vertici che ha l’obiettivo di ottenere migliori risultati in futuro.

Il CdA della banca britannica è ancora alla ricerca di un sostituto e allora McFarlane, che è arrivato in aprile, assumerà il ruolo di Ceo ad interim.

Jenkins, 53 anni, è un ex banchiere commerciale, che prese il posto di Robert Diamond nel 2012, dopo che la banca è stata multata per manipolazione dei tassi di interesse di riferimento.

Da qualche tempo si diceva che Jenkins non avrebbe resistito a lungo alla guida dell’istituto di credito. McFarlane, famoso per aver rilanciato il gruppo di assicurazioni Aviva, non era contento evidentemente dei cambiamenti e dei piani a lungo termine messi a punto dall’AD. Gli utili della banca non sono aumentati come gli investitori speravano e McFarlane ha perso in fretta la pazienza.

Fonte: Bloomberg

(DaC)