Qatar: pronti hotel galleggianti per i Mondiali del 2022

24 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Si sa che gli sceicchi degli Emirati non badano a spese e che di questi tempi le idee più bizzarre vengono solitamente da loro.

Ed è cosi che dopo essersi aggiudicati i Mondiali di calcio del 2022, che si svolgeranno per la prima volta in un paese arabo, in Qatar, in previsione del grande caldo e dei milioni di turisti e tifosi che sbarcheranno a Doha e dintorni hanno pensato di costruire una serie di hotel galleggianti.

L’ambizioso progetto, creato dallo studio Sigge e Global Accomodation Management (GAM), prevede l’accoglienza per 25mila persone in un unico complesso, che includerebbe un albergo e una villa di lusso al centro di un parco acquatico.

Gli hotel galleggianti potranno essere raggiunti solo grazie a delle navette messe a disposizione dallo staff dell’albergo. Ancora sconosciuti i costi. Si sa però che questi edifici avveniristici potrebbero essere pronti in sette, otto anni.

Secondo gli analisti, infine, gli hotel porterebbero facilmente creare un boom di richieste anche quando si spegneranno le luci dei riflettori negli stadi dei Mondiali.