Putin soffre di autismo? Pentagono: ha sindrome Asperger

5 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Vladimir Putin soffre di una forma di autismo comportamentale che influenza tutte le decisioni che prende.

Lo rivela uno studio di uno dei think thank del Pentagono, che dopo averne studiato il linguaggio del corpo ha diagnosticato al presidente russo la sindrome di Asperger, un disordine comportamentale che comporta problemi sociali e porta a tenere comportamenti ripetitivi, così come ad avere ossiessioni e interessi ristretti.

“Lo sviluppo neurologico di Putin è stato interrotto improvvisamente nella sua infanzia”, scrive nel rapporto citato da Usa Today Brenda Connors, un’esperta dell’analisi dei movimenti fisici delle persone che lavora presso l’istituto di ricerca americano Naval War College di Newport, nello stato di Rhode Island.

Per Connors i gesti di Putin rivelano che un’anormalità neurologica” nel presidente russo. La sindrome diagnosticata rientra nello spettro autistico. Ovviamente, non avendo potuto effettuare un esame del cervello di Putin, i ricercatori non possono dare per certa la loro teoria.

I risultati della ricerca risalgono al 2008 e sono stati forniti a Usa Today nell’ambito di una richiesta fatta dal giornale che ha fatto appello al Freedom of Information Act.

Fonte: Usa Today

(DaC)