Putin: “La Gran Bretagna? Una piccola isola insignificante”

6 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – “La Gran Bretagna? Una piccola isola a cui nessuno fa caso” Queste parole non proprio diplomatiche sarebbero state proferite dal presidente russo Vladimir Putin durante il G20 che si sta svolgendo in Russia in questi giorni. Putin, secondo le fonti, avrebbe parlato così del paese in un incontro con alcuni suoi funzionari.

Deridendo le dimensioni e l’influenza del Regno Unito si sarebbe anche vantato di come gli oligarchi sovietici abbiano comprato, alcuni anni fa, il Chelsea, la squadra di calcio.

Tuttavia, stando a quanto riporta il Daily Mail il tutto è poi stato smentito categoricamente, per ovvi motivi di diplomazia internazionale.

L’episodi ha comunque confermato il clima di tensione da Nuova Guerra Fredda, creato dalla crisi siriana, che si sta respirando al G20. Basti pensare che si sono dovuti ridefinire i posti a sedere per tenere il più lontano possibile Obama e Putin.

Ieri sera infine, arrivando alla sede del vertice a San Pietroburgo, il presidente Obama ha preferito entrare da solo evitando di camminare accanto a Putin.