Prorogato bonus lavori casa, ecosconto sale al 65%

31 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Via libera del Consiglio dei ministri alla proroga dei bonus fiscali per le ristrutturazioni e il risparmio energetico.

L’ecobonus approvato dal Consiglio dei ministri è pari al 65%. L’ecobonus per l’efficienza energetica varrà fino al 31 dicembre 2014 se gli interventi saranno “importanti”, ovvero se implicheranno la riqualificazione di “almeno il 25% della superficie dell’involucro” del palazzo. Lo si legge nella bozza di dl con relativa relazione illustrativa in entrata al cdm.

Il bonus per le ristrutturazioni al 50% prorogato dal cdm riguarderà anche gli arredi fissi (cucine, armadi a muro, bagni) e i lavori per l’adeguamento alle norme antisismiche.

Il Consiglio dei ministri ha dato anche il via libera al disegno di legge sull’abolizione del finanziamento pubblico dei partiti. A confermare la notizia lo stesso premier su twitter.

L’abolizione sarà graduale e spalmata nell’arco di tre anni, ridotta al 60% il primo anno, al 50% il secondo anno e al 40% al terzo anno, per poi essere abolito del tutto.

Secondo la bozza del ddl entrata in Cdm, i partiti che non adotteranno uno statuto, con criteri di trasparenza e democraticità, non potranno essere ammessi a benefici quali le detrazioni per le erogazioni volontarie, la destinazione volontaria del 2 per mille e la concessione gratuita di spazi e servizi. (ANSA)