PRODUZIONE INDUSTRIALE: RIALZO +0.1% IN OTTOBRE

17 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di ottobre la produzione industriale negli Stati Uniti ha registrato una variazione positiva dello 0.1%. Nel mese precedente era avanzata dello 0.7%, poi rivista al ribasso a +0.6%. Si tratta del quarto rialzo consecutivo.

Lo ha comunicato la Federal Reserve.

Non correre il rischio di perdere il rialzo di Wall Street. Guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

Il dato si e’ rivelato peggiore delle attese del mercato, con le stime degli economisti che erano infatti per una variazione positiva piu’ sostenuta, pari a +0.4%, ed e’ da ascrivere al forte incremento della produzione dei servizi (+1.6%), unico settore a non aver registrato una contrazione.

La produzione manifatturiera e’ diminuita per la prima volta negli ultimi quattro mesi. Contestualmente l’attivita nel settore auto e’ calata dopo il maggior balzo spalmato su tre mesi dagli anni ’70. Le aziende preferiscono mantenere un approccio improntato alla cautela con la ripresa che e’ messa a dura prova dal tasso di disoccupazione sui massimi di 26 anni.

Seondo quanto riferito ieri dal presidente della Fed Ben Bernanke in un intervento tenuto a New York, il mercato del lavoro spiega perche’ “rimangono ancora difficolta’ economiche sostanziali”.

“Stiamo ancora digerendo il balzo visto nella catena di montaggio dei veicoli”, ha dichiarato prima della pubblicazione del report Ellen Zentner, senior economist di Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ. “La miglior scommessa e’ quella di dare per scontato che il prossimo anno la crescita’ economica sara’ sotto il trend medio”.

Per quanto riguarda la capacita’ di utilizzazione degli impianti, il valore e’ invece cresciuto a quota 70.7% dal 70.5% precedente. In questo caso le stime degli analisti erano in media per un dato di 70.8%.