Come procede il metallo giallo?

26 Luglio 2017, di Simone Rubessi

Come procede il metallo giallo?

Il prezioso metallo giallo a cui era legata la produzione di moneta fino dagli anni 800, cambiò funzione nel mercato quando il presidente americano Nixon, nel 1971, svincolò il dollaro dall’oro e diede vita al processo di riorganizzazione del sistema monetario.
Nacque, così, il moderno sistema  a “cambi flessibili” in cui non v’è più alcun vincolo tra quantità di oro e moneta circolante oggi legata al concetto di “corso legale della moneta”.
Oggi sono le Banche Centrali che svolgono la funzione “economica” dello Stato: l’emissione di moneta è ora vincolato alla “capacità di fiducia” e alla forza economica che un Paese riesce ad esprimere.
Nel nuovo sistema monetario il tasso di cambio esprime quanto il mercato “apprezza” una determinata valuta così da indicare abbastanza fedelmente le capacità finanziarie del suo Paese.  E’ naturale che in questa situazione l’oro diventa un bene rifugio, di conseguenza quando il valore della carta (= BORSA) sale l’oro scende ed al contrario quanto il valore della carta scende, l’oro sale.

Detto ciò, passando alla previsione sull’oro è possibile vedere come il nuovo ciclo economico sia ancora in fase rialzista.

 

Stessa situazione per il ciclo Annuale iniziato nel Dicembre 2016, ciclo ancora ben impostato al rialzo.

 

Monitorando il Dna del ciclo Annuale è possibile individuare il massimo ciclico attorno alla fine Settembre corrente anno.

 

Massimo che dovrebbe essere raggiunto con un target di prezzo vicino ai 3.500.

 

Nel medio termine invece i prezzi dovrebbero rientrare verso i minimi precedeneti.

 

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive disponibile fino alla fine dell’ anno, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione, per ulteriori informazioni visitate il link:

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016