PostePay: registrazione e costi

7 Gennaio 2019, di Alessandra Caparello

Fare shopping in Italia e all’estero e sui siti internet convenzionati VISA, prelevare denaro contante presso gli sportelli ATM Postamat e bancari, il tutto senza costi annuali di gestione. Sono queste le funzioni che è possibile eseguire con la PostePay, la carta prepagata ricaricabile di Poste Italiane. La PostePay si può ricaricare in qualsiasi momento e può essere utilizzata sia su internet che in tutti i negozi convenzionati VISA nel mondo. Con la PostePay è possibile prelevare denaro contante, sia in Italia che all’estero, presso gli uffici postali e gli ATM Postamat e bancari che espongono il marchio VISA o VISA Electron.

PostePay: registrazione

Per richiedere la Postepay Standard,  basta andare nell’ufficio postale più vicino con un documento di identità valido e il codice fiscale. Non occorre avere un conto corrente.

PostePay: costi

Per avere la PostePay Standard il costo per l’emissione è di 10 euro con una ricarica minima all’acquisto di 5 euro. Il plafond massimo per la carta prepagata è di 3mila euro. Si può prelevare al massimo 250 euro da ATM al giorno. Le commissioni per i prelievi sono i seguenti:

  • 1,00 euro da ATM Postamat
  • 1,00 euro da da uffici postali abilitati (POS)
  • 1,75 euro da ATM bancario abilitato, in Italia e Paesi Euro
  • 5,00 euro da ATM bancario abilitato, Paesi non Euro + 1,10% dell’importo del prelievo dal 1° luglio 2018

Le commissioni per i pagamenti sono:

  • gratuiti da uffici postali abilitati (POS)
  • gratuiti su POS (Circuito Visa)
  • gratuite per le ricariche dei cellulari
  • gratuiti tramite collegamento telematico dai siti internet di Poste Italiane
  • gratuiti su POS virtuali (esercenti online)
  • gratuiti su terminali (POS) di esercenti aderenti al circuito Visa/Visa Paywave, in Italia e all’estero, con dispositivo mobile e carta Postepay Standard abilitati ai pagamenti
  • 1,10% dell’importo del pagamento in valuta diversa dall’euro su terminali (POS) di esercenti aderenti al circuito Mastercard/Mastercard PayPass all’estero con dispositivo mobile.