PODCAST: Le banche scrivono ai correntisti. E’ successo anche a voi?

4 Maggio 2021, di Redazione Wall Street Italia
Parcheggiare i risparmi nel conti corrente non solo non è più remunerativo, ma sta diventando sempre più costoso per gli italiani e le stesse banche. Negli ultimi tempi, infatti, le spese stanno aumentando notevolmente.

Il motivo? Le banche stanno addebitando sui propri clienti i costi finanziari dei tassi negativi che devono riconoscere per le somme depositate presso la Bce. Così nelle ultime settimane sono sempre più numerosi gli istituti bancari che hanno inviato lettere ai propri clienti, mettendoli al corrente di modifiche unilaterali dei contratti.

Dopo Unicredit e Fineco, l’ultima comunicazione in ordine temporale è arrivata da ING. La banca olandese, dopo aver comunicato qualche giorno fa l‘abbassamento dei tassi (già a zero), ha inoltrato una nuova comunicazione ai clienti annunciando la dismissione dei servizi delle casse automatiche.