Pensione: le domande da fare a un consulente (PODCAST)

22 Settembre 2021, di Massimiliano Volpe

Mancano cinque anni alla pensione e sono mille i dubbi e le domande che possono assalire. Se ti stai preparando alla pensione, una visita con un consulente finanziario potrebbe essere utile. Per questo un post apparso su Business Insider individua le domande da porre oggi a un consulente finanziario se si sta pensando di andare in pensione nei prossimi 5 anni.

Pensione, le domande da fare al consulente finanziario

Non solo avrai una migliore comprensione della tua situazione finanziaria, ma un pianificatore finanziario potrebbe anche aiutarti a discernere se sei veramente pronto per la pensione. Se state pianificando di andare in pensione nei prossimi anni, vedere un pianificatore finanziario ora quindi potrebbe aiutarvi a individuare eventuali aree problematiche mentre siete ancora in tempo per correggerle.

Ecco le tre domande che dovreste porre a un pianificatore finanziario ben prima di pianificare di lasciare il lavoro.

Avrò abbastanza risparmi?

Anche se pensate di avere abbastanza risparmi per la pensione, parlare con un consulente permette di ottenere un parere imparziale e obiettivo.  Anche se è probabilmente una domanda ovvia da fare, è una domanda importante capire quanti risparmi si hanno da parte. Un pianificatore finanziario può aiutarvi a proiettare quanto dovete avere risparmiato, quanto potete prelevare ogni mese e capire meglio come sarà il vostro budget mensile.

Se hai risparmiato abbastanza, il tuo pianificatore finanziario può anche aiutarti a capire dove puoi tagliare i costi per la pensione.

Il mio piano patrimoniale è completo?

Ogni volta che si sta affrontando un importante cambiamento di vita, è fondamentale aggiornare il proprio piano patrimoniale. Anche se si prevede di avere un pensionamento lungo e soddisfacente, avere un piano patrimoniale dettagliato e aggiornato sarà importante per la pensione. Secondo il consulente finanziario Ryan Ashley si tratta di una domanda che riceve spesso dai clienti prossimi alla pensione. E in realtà, sottolinea, è una domanda da dividere in due parti.

Mentre una parte della pianificazione patrimoniale riguarda l’eredità finanziaria che si lascia a chi si ama, un’altra parte riguarda la delega di decisioni importanti se non si è in grado di prenderle. Un buon inizio è avere un testamento.

Cosa posso fare per essere più preparato?

I pianificatori finanziari possono essere in grado di vedere le cose perse nel tragitto della vita per prepararsi alla pensione. Per essere il più preparato possibile, il vostro pianificatore finanziario potrebbe essere in grado di suggerire alcune mosse da fare ora per aiutarvi in seguito.