PIAZZA AFFARI SI E’ MESSA A CORRERE

19 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Negli ultimi minuti Piazza Affari è stata protagonista di una rimonta sensibile. Il miglioramento degli indici, con il Numtel che è passato in positivo, si spiega, secondo un operatore di borsa, con l’aria distesa che si respira a New York a mezz’ora dall’avvio delle contrattazioni.

I future sui principali indici americani, infatti, viaggiano in territorio positivo. Una spinta viene dai risultati presentati ieri da Oracle, numero due mondiale nella produzione di software, che ha chiuso il secondo trimestre dell’anno, il suo quarto fiscale, con un utile netto di $855 milioni, o 15 centesimi per azione.

Questi dati hanno risvegliato fin dalla mattinata europea (un po’ meno quella italiana, almeno finora) i comparti dei titoli telefonici e tecnologici. Ora l’onda lunga del rialzo è arrivata anche a Milano.

Il Mibtel cresce dello 0,85%, il Mib30 dell’1,16%.

Il Numtel è passato in positivo dopo essere stato al di sotto della parità per metà giornata e ora segna una crescita dell’1,01% a ridosso della soglia dei 3.000 punti, a 2.992 punti.

Ancora in rosso il Midex, -0,73%, ma anch’esso in rimonta rispetto ai livelli della mattinata.

Il titolo del giorno resta Bipop Carire, al centro di voci, smentite, di un interessamento da parte di Ras (Vedi Piazza Affari: Bipop, dove intende andare?). Il titolo cresce del 4,43% a €4,67.

In denaro gli editoriali, fra i quali spicca Seat Pagine Gialle (+3,27% a €1,26) che traina tutto il settore (Vedi Piazza Affari: Seat si puntella: chi compra?).

Grossa ripresa dei telefonici, tra i quali Telecom Italia che ha ritrovato il segno più e ora registra +1,12% a €10,38 (Vedi Piazza Affari:tlc in ordine sparso, brilla TIM).